On the Road 3

Posted on Maggio 7th, 2005 by Administrator.
Categories: Randagio.

Caro Sys,c’e’ una grande differenza tra i raduni di adesso e quelli di una volta.
Una volta,ascoltata la musica e tolte le tende,i ragazzi non tornavano pecoroni come prima.
Molti non dimenticavano piu’ le parole che avevano detto e ascoltato.
Percio’ ogni giorno della loro vita era come un giorno di concerto,un’avventura,una sfida.
Diventavano testardi,pericolosi anticonformisti,che poi la vita tritava regolarmente.
Ora e’ tutto il contrario.
Il concerto moderno e’ il luogo sacro e stabilito ove sentire certe parole e certe emozioni,
consumarle,per poi tornare alla vita di tutti i giorni senza doverle mettere in pratica.
Una volta il concerto era un contagio,adesso e’ un sedativo.Amen.


– Stefano Benni – Spiriti –



“...IO SONO GOZZILLA…”

“...TU SEI IL GIAPPONE…”


– contro mister Shsh – cosa fare a denver quando sei morto -



Una volta uno studente gli domandò: “Se nella mia mente non c’è nulla, che
cosa devo fare?” Joshu rispose: “Buttalo via”. “Ma se non c’è nulla, come
faccio a buttarlo via?” insistette l’allievo. “Be’”, disse Joshu “allora
attualo”.


– “101 storie zen”, edizione italiana Adelphi -



“Sono interlocutori ingannevoli, i ricordi. La memoria li carica di magia e rende struggenti anche quelli che, a viverli, struggere ci fecero davvero, ma in tutt’altro senso”



-Indro Montanelli sul “Corriere della Sera” del 6 settembre 1999, parlando del servizio militare -



“Chi sogna di giorno vede tante cose che sfuggono a chi sogna solo di notte”


– Edgar Allan Poe -



“....solo coloro che tentano l’impossibile raggiungeranno l’assurdo…..”



– -


“Il mondo sarebbe migliore se tutti mi assomigliassero almeno un po’”



– I.Svevo – “La coscienza di Zeno”



“Il vantaggio del pessimista e’ proprio questo: va incontro solo a sorprese piacevoli, mentre un ottimista ne trova solo di spiacevoli”.


– Nero Wolfe ad Archie Goodwin, assaggiando una birra, in “La traccia del serpente”, prima edizione 1936 -



“Chi è incapace di vivere in società, o non ne ha bisogno perché è sufficiente a se stesso, deve essere o una bestia o un dio.”



– Aristotele – “Politica” -



“Per vivere soli bisogna essere o un animale o un dio,dice Aristotele.Manca il terzo caso:bisogna essere l’uno e l’altro,un filosofo.”



– Nietzsche -



“Si possono concepire i filosofi come persone che compiono sforzi estremi per sperimentare fino a che altezza l’ uomo possa elevarsi .”


– Nietzsche -



“Il problema dell’umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.”



– B. Russell -



Leave a comment

Comments can contain some xhtml. Names and emails are required (emails aren't displayed), url's are optional.